Risorse RpR SpA - Home page

Foto home

 

 risorse per roma
__

17 settembre 2014

Un’ottima notizia per l’Amministrazione capitolina e un grande riconoscimento per Risorse per Roma Spa.
E’ questo il modo migliore per definire il finanziamento di 145 milioni di euro per il “Ponte dei Congressi” - avvenuto attraverso il Decreto Legge n° 133 del 12.09. 2014, noto come “Sblocca Italia” - ideato e progettato dalla UO Ingegneria ed Architettura di Risorse per Roma nel biennio 2012-13.
L’intervento infrastrutturale, denominato sinteticamente “Ponte dei Congressi”, è finalizzato al potenziamento del collegamento viario tra l’Autostrada Roma- Fiumicino e l’Eur, anche attraverso la realizzazione di un nuovo ponte sul fiume Tevere. Si tratta dell’unico progetto finanziato nel territorio di Roma Capitale oltre alla Metro C e al nuovo Terminal per l’aeroporto di Roma-Fiumicino i cui interventi sono già in atto.
Il finanziamento del progetto, per il quale è attualmente in corso di svolgimento la conferenza dei servizi che si chiuderà presumibilmente entro la fine del 2014, dimostra, ancora una volta, quanto le competenze e le professionalità presenti all’interno di Risorse per Roma siano importanti per lo sviluppo attuale e futuro di Roma Capitale; il “Ponte dei Congressi” nasce, infatti, su autonoma iniziativa della Società.
Il progetto mira ad alleggerire i consistenti flussi di traffico che attualmente gravano sul Ponte della Magliana e su infrastrutture obsolete o inadeguate. Il nuovo ponte sul Tevere, disposto ortogonalmente al fiume e ubicato a valle dell’esistente Ponte della Magliana, sarà realizzato in aree libere, con conseguente riduzione sui costi di realizzazione, e consentirà di mantenere inalterata la connessione diretta tra l’Autostrada Roma Fiumicino e la Via Colombo, aggiungendo anche il collegamento diretto tra l’Autostrada e L’EUR e tra via Isacco Newton e L’EUR.
Queste, nel dettaglio, le caratteristiche del ponte che dà il nome all’intero progetto: sezione pavimentata di larghezza pari a 19.25 metri; quattro corsie di marcia (due provenienti dall’Autostrada Roma‐Fiumicino e due provenienti da viale Isacco Newton e via della Magliana, una sul lato sinistro e una su quello destro rispetto al senso di marcia); due banchine laterali e due centrali di larghezza pari ad un metro; spazi pedonali e piste ciclabili al livello inferiore.
Grande soddisfazione viene espressa dal presidente Clarke e dall’amministratore delegato Kappler per questo ulteriore e importante riconoscimento ottenuto da Risorse per Roma.
_
Roma Capitale - Home page