Stampa

Il Whistleblowing è uno strumento attraverso il quale il Personale o Terze parti aventi un rapporto di lavoro o di altra natura con la Società segnalano al Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza o all’Organismo di Vigilanza condotte illecite di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito dell’organizzazione medesima. Oggetto della segnalazione non sono solo i reati ma anche comportamenti suscettibili di arrecare un danno o un pregiudizio alla Società.

Ad eccezione dei casi in cui sia configurabile una responsabilità a titolo di calunnia e di diffamazione, ai sensi del codice penale e delle ipotesi in cui l’anonimato non è opponibile per legge, e qualora «la conoscenza del segnalante sia indispensabile per la difesa dell’incolpato», l’identità del segnalante viene protetta anche successivamente alla segnalazione e non può essere rivelata senza il suo espresso consenso. Nei confronti di colui che effettua la segnalazione non è consentita alcuna forma di ritorsione o misura discriminatoria, diretta o indiretta, per motivi collegati direttamente o indirettamente alla segnalazione stessa.

 

Regolamento Whistleblowing  (f.to Pdf - Kb 365)

Modulo segnalazione  (f.to Pdf - Kb 94)

 

 Link per i whistleblower: https://segnalazioni.rpr-spa.it

 

--
Data ultimo aggiornamento: 1 luglio 2019